mercoledì 9 febbraio 2011

Studio per un personaggio

I personaggi principali o secondari in un fumetto vanno studiati e bene.
Sia a livello fisico di riconoscibilità sia a livello psicologico e caratteriale, cosa penserà il nostro personaggio in una certa situazione avrà paura o affronterà il pericolo? queste e molte altre cose devo essere previste per la creazione di un personaggio seriale. Pensate a Dylan Dog il suo modo di pensare a mani giunte, il modo di esclamare "Giuda ballerino!", i suoi vestiti.

Queste immagini che seguono sono lo studio del personaggio che muore sulla neve. Visto che è un antropologo  ho pensato ad uno studio pieno di libri, con una bella lavagna di appunti.

9 commenti:

Tanobas ha detto...

ebbravo Finello :)

Finello ha detto...

dici? a me pare una merda. :((((

Tanobas ha detto...

si, si capisce che è la stessa persona, e poi stai disegnando molto e questo è sempre un bene,
io stò facendo una fatica a cercare di fare la stessa faccia con diverse espressioni e variando le angolazioni, non paiono manco parenti :D
però è divertente

Finello ha detto...

Vorrei vedere la tua tavola della neve. Gli schizzi sono molto buoni.
L'hai consegnata?

emptywords83 ha detto...

la cosa più difficile è immaginare la vita e le caratteristiche di un tipo che viene AMMAZZATO tra l aneve...è fuori di testa!! ahahaha!!!

bei disegni Finello!!!

Finello ha detto...

@empty: Per me quella è stata la cosa più facile, avevo già una storia in mente.
Purtroppo il pollo muore dopo sole 7 vignette, potremmo sempre disegnare le altre tavole prima della morte ;) oppure raccontare la sua storia al contrario, come fanno nei film. Prima vedi la scena di lui che muore e poi racconti tutta la storia fino a ricongiungerla e alla fine un bel colpo di scena.

Boscho ha detto...

Invece son belli questi disegni. Se proprio, dovresti aggiungere una vista di 3/4 dal dietro della testa. E quella sì che sono due palle....

Patrizia Mandanici ha detto...

Ciao Finello, forza e coraggio, ci sono cose da sistemare ma si vede che stai migliorando.
E' vero, mantenere la somiglianza del personaggio a seconda delle diverse inquadrature non è facile, bravo.
Segnalo solo che l'antropologo seduto al tavolo forse è troppo piccolo. La vignetta con la poliziotta è davvero divertente, e l'inquadratura dall'alto funziona bene. Forse l'ombra a sinistra è troppa, quel grumo nero non sta tanto bene lì.
Le inquadrature dall'alto non sono per niente facili e tu le stai disegnando bene, complimenti.

Finello ha detto...

@patrizia: Grazie per l'incoraggiamento.

Effettivamente il personaggio seduto è un po' puffo :P non sono ancora pratico di proporzioni con gli ambienti ma ci provo e resisto.

Il disegno dall'alto è stato corretto da Franco Saudelli che mi ha fatto togliere l'ombra e anche l'inchiostrazione non andava bene. Ho rifatto tutto con uno stile più semplice.

Sto disegnando tanto ma è molto difficile. Vedremo alla fine del corso.

Grazie per essere passata sul blog.